Anatomia patologica

Descrizione:

L'Unità Operativa di Anatomia Patologica si occupa di studiare gli effetti delle patologie sulle strutture dell’organismo, sia da un punto di vista macroscopico che microscopico. Il ruolo primario dell’anatomia patologica consiste nel rilevare ed identificare le alterazioni che possono essere di aiuto per la diagnosi e per le scelte terapeutiche. Sebbene questa branca della medicina sia particolarmente nota per il suo ruolo centrale nella rilevazione e classificazione di vari tipi di tumori, è utile anche in caso di altre patologie come le malattie renali o epatiche, i disordini autoimmuni e le infezioni. I prelievi bioptici eseguiti frequentemente per vari tipi di esami, vengono analizzati da anatomo-patologi.

L’anatomia patologia può essere suddivisa in due grandi categorie:

  • Istopatologia: riguarda l’analisi microscopica dei tessuti. Spesso si avvale di particolari tecniche di colorazione attraverso l’uso di anticorpi marcati con coloranti fluorescenti, diretti verso diverse porzioni tissutali
  • Citopatologia (citologia): riguarda l’analisi delle singole cellule o di un piccolo gruppo di cellule raccolte tramite raschiamento di tessuti o aspirazione di fluidi. Un test tipico è il Pap Test. In questo esame il campione viene posto su un vetrino e quindi analizzato al microscopio da un anatomo-patologo il quale è in grado di fornire una diagnosi al clinico che, a sua volta, potrà quindi prendere le opportune decisioni terapeutiche.

Anatomia patologica

Padiglione n. 5

Ospedale di Cremona, Viale Concordia 1, Cremona

L'Unità Operativa di Anatomia Patologica si occupa di studiare gli effetti delle patologie sulle strutture dell’organismo, sia da un punto di vista macroscopico che microscopico. Il ruolo primario dell’anatomia patologica consiste nel rilevare ed identificare le alterazioni che possono essere di aiuto per la diagnosi e per le scelte terapeutiche. Sebbene questa branca della medicina sia particolarmente nota per il suo ruolo centrale nella rilevazione e classificazione di vari tipi di tumori, è utile anche in caso di altre patologie come le malattie renali o epatiche, i disordini autoimmuni e le infezioni. I prelievi bioptici eseguiti frequentemente per vari tipi di esami, vengono analizzati da anatomo-patologi.

L’anatomia patologia può essere suddivisa in due grandi categorie:

  • Istopatologia: riguarda l’analisi microscopica dei tessuti. Spesso si avvale di particolari tecniche di colorazione attraverso l’uso di anticorpi marcati con coloranti fluorescenti, diretti verso diverse porzioni tissutali
  • Citopatologia (citologia): riguarda l’analisi delle singole cellule o di un piccolo gruppo di cellule raccolte tramite raschiamento di tessuti o aspirazione di fluidi. Un test tipico è il Pap Test. In questo esame il campione viene posto su un vetrino e quindi analizzato al microscopio da un anatomo-patologo il quale è in grado di fornire una diagnosi al clinico che, a sua volta, potrà quindi prendere le opportune decisioni terapeutiche.

Direttore: Marco Ungari
Tel 0372 405513  e-mail: m.ungari@asst-cremona.it

Coordinatore: Gianpietro Morstabilini
Tel 0372 408177  e-mail: coordinatore.anatomia@asst-cremona.it

Segreteria:
Tel 0372 405477  Fax 0372 405738  e-mail: anatomia@asst-cremona.it
La segreteria dell'Anatomia Patologica è a disposizione per ogni chiarimento, per accordi per la consegna o il ritiro di preparati per revisione diagnostica, dal lunedì al venerdì, con orario continuato dalle 8 alle 16.

  • Marco Ungari
  • Giuseppina Ferrero
  • Daniel Gusolfino 
  • Giulia Tanzi
  • Laura Manotti 
  • Monica Trombatore 
  • Elena Varotti
  • Emolinfopatologia dell'adulto e dell'età pediatrica
  • Disordini Linfoproliferativi del Post-Trapianto
  • Patologia dei Tessuti Molli
  • Patologia Neuro-Endocrina
  • Patologia Gastro-Enterica e Pancreatica
  • Patologia Polmonare e del Distretto Cervico-Cefalico
  • Patologia Ginecologica e Feto-Placentare
  • Patologia Esfoliativa Cervico-Vaginale –PAP test tradizionale e in fase liquida
  • Patologia Mammaria
  • Nefropatologia
  • Patologia Urologica e Genitale Maschile
  • Dermatopatologia
  • Patologia Epatica
  • Citopatologia agoaspirativa ed esfoliativa
  • Neuropatologia
  • Il Servizio di Anatomia Patologica dell’ASST di Cremona fornisce le seguenti prestazioni, eseguite di routine nel laboratorio, sia nell’ambito del S.S.N, in Libera Professione e in convenzione con Case di Cura:

    • Attività diagnostica istopatologica
    • Esecuzione esami estemporanei intraoperatori
    • Attività diagnostica citopatologica
    • Esame citologico Pap test: con tecnica tradizionale o in fase liquida, e con possibilità di ricerca dei ceppi HPV ad alto rischio con indagine di biologia molecolare.
    • Attività di prelievo citologico ed agoaspirati ambulatoriali presso le UU.OO. aziendali
    • Determinazione recettori e marcatori neoplastici in immunoistochimica
    • Indagini di immunofluorescenza diretta su materiale criopreservato per patologia funzionale della cute
    • Riscontri diagnostici autoptici (adulti e fetali)
    • Valutazione di idoneità per il trapianto di organi
    • Indagini di biologia molecolare:
      - Genotipizzazione HPV
      - Ricerca di traslocazione e/o amplificazione genetica su sezioni tissutali con ibridazione in situ in fluoresscenza (FISH) per neoplasia polmonare (ALK1 e ROS1) e per              neoplasia mammaria (HER2).
      - Valutazione simultanea di 216 mutazioni in quattro diversi oncogeni (KRAS, BRAF, NRAS, PIK3CA) ritenuti di maggior rilevanza clinica per l’adenocarcinoma del grosso          intestino, eseguiti su piattaforma Sequenom Mass ARRAY.
      - Valutazione simultanea di 307 mutazioni che comprendono oltre ai ben noti e ricorrenti target (EGFR, KRAS) anche geni meno frequentemente mutati (BRAF, PIK3CA,          NRAS, ALK, ERBB2, DDR2, MAP2K1 E RET), ma di potenziale interesse terapeutico, eseguiti su piattaforma Sequenom Mass ARRAY.
      - Ricerca di mutazioni di IDH1/IDH2 della metilazione del gene MGMT, marcatore predittivo di risposta a terapia nel glioblastoma multiforme (tumore altamente maligno            primitivo del sistema nervoso centrale), con metodica di pirosequenziamento (PyroMark p 96 ID System, Quiagen).
      - Ricerca di mutazioni di BERAF per melanoma cutaneo.
    Prestazione

    Consegna campione
    e Pagamento Ticket

    Prenotazione
    Diagnostica istologica su 
    campioni chirurgici e/o bioptici

    Presso Centro Prelievi (accesso diretto, non è necessaria prenotazione).

    Presso Centro Unico di Prenotazione (C.U.P. - accesso diretto, non è necessaria prenotazione).
    Diagnostica citologica su 
    campioni cervicovaginali ed 
    extravaginali (urine)
    Presso Centro Prelievi (accesso diretto, non è necessaria prenotazione). Presso Centro Unico di Prenotazione (C.U.P. - accesso diretto, non è necessaria prenotazione).
    Diagnostica istopatologica 
    nelle patologie pre-trapianto e 
    nel monitoraggio del 
    post-trapianto
    Presso Centro Prelievi (accesso diretto, non è necessaria prenotazione). Presso Centro Unico di Prenotazione (C.U.P. - accesso diretto, non è necessaria prenotazione).
    Genotipizzazione HPV 
    (lesioni preneoplastiche della 
    cervice uterina)
    Presso Centro Prelievi (accesso diretto, non è necessaria prenotazione). Presso Centro Unico di Prenotazione (C.U.P. - accesso diretto, non è necessaria prenotazione).
    Valutazione fenotipica e 
    citogenetico-molecolare di 
    fattori prognostico-predittivi in 
    ambito oncologico
    Presso la segreteria del Servizio di Anatomia Patologica. Presso Centro Unico di Prenotazione (C.U.P. - accesso diretto, non è necessaria prenotazione).

     

    Il materiale da esaminare deve essere accompagnato da:

    • Impegnativa o richiesta di esame da parte di un Medico

    • Foglio di richiesta esami istologico o citologico, debitamente compilato in ogni sua parte, con particolare cura per quanto riguarda i dati anagrafici e i dati anamnestici. Il foglio richiesta esami, istologico o citologico, è scaricabile dal sito Web aziendale.

    Per una corretta diagnosi ed archiviazione dei referti è essenziale che, per ciascun paziente, vengano indicati con precisione i dati anagrafici, codice fiscale e tessera sanitaria.

    I Medici del Servizio di Anatomia Patologica sono a disposizione dei medici curanti e degli utenti, durante l'orario di servizio, per qualsiasi chiarimento riguardante la lettura e la interpretazione dei referti.
    I referti degli esami vengono firmati digitalmente con Carta Regionale SISS: l’esito dell’esame è visibile dal medico curante del paziente.

    Per ogni ulteriore informazione specifica è possibile contattare direttamente il Personale di Segreteria del Servizio al n. 0372 405477.

    I medici del Servizio partecipano ai seguenti Gruppi Multidisciplinari Oncologici: 

    • Oncologia Toracica
    • Oncologia del tratto Gastro-Intestinale e Pancreatica
    • Oncologia Mammaria
    • Oncologia Ginecologica
    • Oncologia del tratto Genito- urinario
    • Oncologia Ematologica

    I dati complessivi di attività e le caratteristiche di accuratezza, completezza e tempestività sono monitorati costantemente con specifici indicatori.

    Il Servizio partecipa a controlli nazionali gestiti dalla Società Italiana di Anatomia e Citologia Patologica (S.I.A.P.E.C.) per la qualità delle indagini di biologia molecolari.
    Il Servizio di Anatomia Patologica è certificato ISO 9001-2015. Il Servizio possiede inoltre la certificazione E.U.S.O.M.A. per la Patologia Oncologica Mammaria.
     

    Svolge infine attività di ricerca di base e traslazionale in collaborazione con strutture aziendali ed extraziendali per la definizione di caratteristiche biologiche di neoplasie mammarie, gastriche, intestinali, cerebrali.

    Stretta collaborazione con l’ATS della Val Padana per la costituzione e aggiornamento del “Registro Tumori” provinciale; partner del progetto Registro specializzato di patologia dei casi incidenti di tumore allo stomaco nella provincia di Cremona.