Vaccinazioni per i viaggiatori all'estero

immagine

Cosa devo fare prima di partire?

Innanzitutto, è bene verificare di essere in regola con le vaccinazioni previste dal programma nazionale. Una valutazione completa del rischio è fondamentale: per farla, il viaggiatore può rivolgersi al centro Vaccinazioni e chiedere tutte le informazioni necessarie a partire in sicurezza. A seconda del caso e della meta, saranno poi consigliati vaccini o profilassi specifiche contro determinate malattie.

Quali sono i Paesi o le aree geografiche in cui è richiesto vaccinarsi per poter accedere?

Molti Paesi richiedono un certificato internazionale di vaccinazione ai viaggiatori che arrivano o transitano in zone infette, soprattutto per la febbre gialla (Africa Equatoriale, America meridionale) e la Meningite ACWY (Arabia Saudita, la Mecca).

L’elenco è consultabile sul sito del Ministero della Salute.

In ogni caso, anche quando non è obbligatorio, è strettamente consigliato valutare la necessità di una copertura vaccinale adeguata alle malattie che si rischia di contrarre in loco.

Con quanto anticipo devo vaccinarmi?

L’ideale sarebbe iniziare le somministrazioni almeno 4-6 settimane prima di partire. Per chi viaggia con un breve preavviso, è possibile impostare un programma di vaccinazione "accelerato", studiato per garantire la protezione della persona in tempi utili a garantirne l'efficacia.

A chi devo rivolgermi?

Dal 15/10/2023 gli appuntamenti per il COUNSELING VACCINALE PER I VIAGGIATORI si possono prenotare

Potrai richiedere una consulenza individuale (a pagamento) per valutare il proprio stato di salute, i potenziali rischi sanitari e scegliere la profilassi più indicata. Le vaccinazioni saranno poi somministrate dagli operatori sanitari del centro vaccinale (in alcuni casi sono previsti richiami). Durante la consulenza vengono inoltre fornite tutte le informazioni utili al viaggiatore (dalle buone pratiche alle norme comportamentali) per vivere al meglio la propria vacanza senza esporsi a rischi.

Il counselling e le somministrazioni vaccinali si svolgeranno come sempre presso il centro vaccinale di via Dante al 1° piano negli orari assegnati dal portale online.

Come scegliere le vaccinazioni giuste per me?

Il piano vaccinale è personalizzato, definito in base alla durata e al tipo di viaggio, alla destinazione e ai rischi infettivi presenti nel luogo di arrivo. Il tutto è calibrato in base allo stato di salute del viaggiatore, tenendo in considerazione le vaccinazioni eseguite in passato ed eventuali patologie presenti, che soprattutto nelle persone con fragilità possono comportare un maggior rischio di sviluppare complicanze secondarie.

Quindi possono farle anche i bambini e gli anziani?

Sì, senza problemi. Anche per loro, la tipologia e le modalità di vaccinazione vengono valutate caso per caso durante la consulenza pre-viaggio.

Se mi vaccino, rischio di stare male prima di partire? Quali sono i più comuni effetti collaterali?

Nella maggior parte dei casi, le reazioni avverse alla vaccinazione sono lievi e localizzate. I sintomi più diffusi sono dolore, gonfiore o rossore nel sito di iniezione sono le più diffuse, cui si possono aggiungere febbre, malessere, dolori muscolari e mal di testa. In genere si presentano entro un giorno o due dalla somministrazione, si risolvono dopo poco tempo e non comportano alcun pericolo. Per gestirli basta assumere farmaci antinfiammatori o a base di paracetamolo.

Come posso controllare se ho già eseguito certe vaccinazioni?

Basta consultare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) o rivolgersi al centro vaccinale di riferimento. Il certificato vaccinale può essere richiesto anche via e-mail, scrivendo a vaccinazioni@asst-cremona.it.

IMPORTANTE: laddove ci siano patologie non prevenibili con vaccino, è opportuno seguire le norme igienico-sanitarie per evitare il contagio.

Responsabile della pubblicazione: Comunicazione

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)