Ammissioni e dimissioni protette

immagine

Con i termini di “ammissione e dimissione protetta” si intendono l’insieme delle azioni che costituiscono il processo di accompagnamento di un paziente cronico/fragile da un setting di cura ad un altro (territorio-ospedale-territorio) in un’ottica di continuità assistenziale. La dimissione protetta è un percorso di tutela della persona “fragile”, ossia quella persona “a rischio” a causa delle condizioni precarie di salute o per la mancanza di un adeguato supporto di reti familiari, parentali o per inadeguate condizioni socio- economiche. 

Il percorso di dimissione protetta è gestito direttamente dai Case Manager del Centro Servizi che, una volta accolta la segnalazione proveniente dal reparto, eseguono una valutazione multidimensionale del paziente, organizzano ed attivano - se necessario - il proseguimento delle cure domiciliari in stretta collaborazione con il Servizio Sociale Aziendale e l’Unità Operativa di Integrazione e Valutazione della Fragilità.

Questa sinergia permette di omogenizzare i percorsi ospedalieri con quelli territoriali al fine di superare la frammentazione dei servizi, assicurando in tal modo al cittadino la continuità delle cure e l’attivazione di percorsi di presa in carico presso il domicilio o presso setting di cura più appropriati.

Centro Servizi di Cremona
Ospedale di Cremona, Viale Concordia 1 (piano Terra)
Tel 0372 408404  Fax 0372 408492  e-mail: centroservizi.cremona@asst-cremona.it

Centro Servizi Oglio Po
Ospedale Oglio Po, Via Staffolo 51, Vicomoscano (1° piano)
Tel 0375 281428  e-mail: centroservizi.casalmaggiore@asst-cremona.it