Screening HCV (Epatite C)

immagine

Cos’è l’Epatite C?

L’Epatite C è un’infezione causata dal virus dell’Epatite C (HCV) che colpisce il fegato causandone un’infiammazione che tende a cronicizzare. L’infezione spesso è asintomatica per molto tempo ma può condurre progressivamente alla cicatrizzazione del fegato (fibrosi) ed infine alla cirrosi. Fibrosi e cirrosi epatica rappresentano i fattori di rischio più importanti per lo sviluppo del tumore del fegato.  

Come si trasmette?

L’Epatite C è un’infezione che si trasmette per via ematica, attraverso pratiche e comportamenti che possono veicolare sangue o liquidi biologici infetti.

Come posso sapere se ho l’Epatite C?

Per verificare l’eventuale infezione causata dal virus dell’Epatite C è sufficiente effettuare un prelievo di sangue venoso per rilevare la presenza degli anticorpi contro l’Epatite C (test di I livello). Se il test risulta positivo, è necessario sottoporsi a un ulteriore test di conferma (test di II livello) per identificare la presenza del genoma virale (HCV-RNA).

Se scoprissi di avere l’Epatite C, cosa posso fare?

Oggi sono disponibili cure con farmaci che, somministrati per via orale per 8-12 settimane, portano alla guarigione in più del 95% dei casi, senza effetti collaterali.

Come posso accedere gratuitamente al test di screening? 

Il test è gratuito per le persone nate tra il 1969 e il 1989 e verrà proposto – o potrà essere richiesto – durante il ricovero ospedaliero o nell’occasione di un prelievo per altri esami di laboratorio. L’esito del test verrà consegnato insieme al risultato degli altri esami del sangue.

>>>Scarica la modulistica necessaria per aderire alla campagna:

IMPORTANTE

Le persone che hanno già assunto farmaci per l’Epatite C non devono effettuare il test di screening, poiché questo risulterebbe positivo anche in soggetti guariti non reinfettati (“falso positivo”). La guarigione dall’infezione non conferisce immunità verso una reinfezione; nei casi sospetti, è comunque opportuno rivolgersi al proprio medico di famiglia o specialista per ulteriori informazioni sul test più appropriato da eseguire in questi casi.