Terapia

immagine

Nell'area terapia, la paziente incontra più specialisti:

  • Medico Radiologo per impostare il percorso terapeutico
  • Case Manager, un professionista che accompagna la paziente e la famiglia all'interno del percorso di cura, che garantisce follow-up e sostegno
  • Chirurgo o Oncologo per il piano di cura.

Le opzioni terapeutiche per la cura del tumore alla mammella attualmente disponibili includono la chirurgia, la radioterapia, la chemioterapia, l’ormonoterapia e le terapie biologiche. Si possono usare da sole o in combinazione, in base allo stadio di avanzamento della malattia.

Nella scelta del tipo di trattamento incidono anche l'età della donna e il suo desiderio di poter eventualmente avere dei figli dopo le cure.

Alcune metodiche possono infatti indurre menopausa precoce, tuttavia la tecnica della crioconservazione degli ovociti prelevati prima dell’inizio delle cure assicura nuove prospettive.

Le prestazioni che vengono eseguite sono:
  • Visite oncologiche
  • Visite per valutazione metastatica
  • Visita congiunta con radioterapista
  • Chemioterapie
  • Visite di follow-up (controlli periodici per monitorare ed eventualmente diagnosticare al più presto la ricomparsa della malattia, una nuova patologia collegata alla prima, ecc).
In questa area vi accedono, con impegnativa del Medico Oncologo, le pazienti dopo aver eseguito un iter diagnostico completo (visita, mammografia, ecografia, agoaspirato, biopsia, risonanza, intervento).

Regione Lombardia ha previsto la possibilità, per tutti coloro che a seguito di una terapia chemioterapica/radioterapica ne abbiano necessità, di richiedere un contributo massimo di 250 € per l'acquisto di una parrucca.

La domanda può essere presentata attraverso Bandi online (www.bandi.servizirl.it) direttamente dai cittadini in possesso dei requisiti previsti dal Decreto n. 19022 del 20/12/2019 o da enti del terzo settore che hanno aderito alla misura, approvati con decreto 18778 del 19/12/2019.