Informazioni

immagine
  1. Lavati spesso le mani (almeno 20 secondi)
  2. Indossa la mascherina per uscire di casa
  3. Evita il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  4. Se ti rechi al supermercato, in farmacia o in un altro luogo pubblico, mantieni sempre la distanza di almeno 1 metro dagli altri
  5. Quando esci di casa, evita luoghi affollati o raggruppamenti di persone
  6. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  7. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci (utilizza il gomito per ripararti, non la mano!)
  8. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  9. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  10. In caso di dubbi NON recarti al Pronto Soccorso: se pensi di essere stato contagiato chiama il 112 o il numero verde 1500

Il SERD dell’ASST di Cremona ha attivato un servizio di assistenza a distanza per persone con dipendenza da gioco d’azzardo. Un operatore dedicato è a vostra disposizione per ascoltarvi, consigliarvi ed orientarvi. Insieme sarà anche possibile valutare l’attivazione di percorsi di trattamento anche a distanza. L'helpline è attiva da lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 15

                                            CHIAMA IL NUMERO    338 9430610

UN FILO DIRETTO CON LE DONNE
La realtà moderna vede un incremento delle donne giocatrici, spesso in difficoltà perché si trovano a dover affrontare il problema in solitudine. Il SERD dell’ASST Cremona ha quindi attivato anche un servizio dedicato esclusivamente alle donne che stanno vivendo un problema con il gioco d’azzardo, personale o in famiglia. L'helpline è attiva da lunedì al venerdì, dalle 16 alle 20

                                               CHIAMA IL NUMERO    335 5931509
SCRIVICI A    ledonneingioco@gmail.com

Entrambi i servizi di sostegno sono gratuiti, si può accedere anche in anonimato, tramite telefono o email.
 

L’epidemia da coronavirus ha determinato un radicale cambiamento delle nostre abitudini di vita con gravi ripercussioni a livello emotivo oltre al danno per la salute della popolazione. La presenza dei sintomi e la comunicazione di aver contratto la malattia, l’isolamento obbligatorio, l’attesa del referto, l’aver avuto un contatto stretto con persone ammalate, la malattia di un familiare, il senso di colpa per aver trasmesso la malattia a persone vicine, sono tutti fattori di elevato stress emotivo. Anche i comportamenti irrazionali messi in atto come corsa all'accaparramento di generi alimentari o dispositivi di protezione è un segno della forte sollecitazione emotiva dell'intera collettività. 

L’ASST di Cremona ha attivato una Help-line, raggiungibile anche tramite Whatsapp, tutti i giorni feriali, dalle 9 alle 18, attraverso cui i cittadini possono avere un contatto con uno psicologo per via telefonica o applicazioni di videochiamata.  

Verrà quindi eseguita una valutazione indirizzando la persona ai servizi utili per avere un aiuto (servizio di psicologia, consultorio, neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza e centro psico sociale) sia on line oppure che con un contatto diretto se le problematiche presentate lo richiedono.

Il servizio è svolto dal Centro Psico Sociale, Unità Operativa di Psichiatria dell’ASST di Cremona.

CHIAMA IL NUMERO 338 9430610

Gli operatori del Consultorio di Cremona sono disponibili per informazioni e consulenze telefoniche per il sostegno alla gravidanza, nel dopo parto e allattamento, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

 

CHIAMA IL NUMERO 335 6606685

Nel fine settimana, il servizio è offerto dall'Associazione Donne Senza Frontiere. Una socia ostetrica, professionista di lunga esperienza sia nell’assistenza di donne italiane che straniere, sarà a disposizione per le consulenze telefoniche dalle 11 alle 13.

CHIAMA IL NUMERO  333 1053916