Esenzioni

immagine

Il ticket sanitario è la quota di compartecipazione diretta dei cittadini alla spesa pubblica per l’assistenza sanitaria fornita dallo Stato e dalla Regione. Sono soggetti al pagamento del ticket tutti gli assistiti ad eccezione di quelli in possesso di un’esenzione per ragioni di reddito, per patologia, o per appartenenza a particolari fasce o condizioni sociali (es. donne in stato di gravidanza, donatori di sangue e di midollo, soggetti minori di anni 14 etc., indipendentemente dal reddito familiare).

Il ticket per la compartecipazione alla spesa sanitaria è dovuto per:
•    le prestazioni di specialistica ambulatoriale, 
•    l’assistenza farmaceutica, 
•    alcune prestazioni di Pronto Soccorso, 
•    le cure termali
•    per reddito
•    per patologia cronica
•    per malattia rara 

Il medico specialista di struttura pubblica o privata accreditata rilascia la certificazione per ottenere l'esenzione per Patologia Cronica.
Il medico di Presidio Ospedaliero abilitato a diagnosi di Malattia Rara rilascia la certificazione per ottenere l'esenzione per Malattia Rara.

In tutti gli altri casi, il cittadino riceverà adeguate informazioni presentandosi direttamente agli sportelli della  ASST di Cremona in Via S Sebastiano, 2 Palazzina B.
 

Per richiedere il rilascio dell'esenzione, l'interessato o un familiare si presenta agli sportelli dell'ASST di Cremona in Via S. Sebastiano 14, edificio B, con tutta la documentazione sanitaria .
Il servizio è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e  il mercoledì con orario continuato dalle ore 8,30 alle 16,30.
 

I cittadini che si trovano in particolari condizioni di reddito possono avere diritto all'esenzione dal pagamento del ticket sanitario. Alcune esenzioni per reddito sono assegnate automaticamente dal Ministero dell'Economia e Finanze; altre devono essere invece autocertificate sotto la propria responsabilità. 

I cittadini affetti da patologia cronica possono richiedere l’esenzione presentando la certificazione rilasciata da un medico specialista di una struttura pubblica o privata accreditata e la propria Tessera sanitaria. Il diritto all'esenzione è valido per le prestazioni correlate alla patologia.

I cittadini affetti da Malattia Rara possono richiedere l’esenzione presentando la certificazione redatta su apposita modulistica rilasciata dal Presidio ospedaliero abilitato a diagnosticare Malattia Rara.

Gli assistiti con riconoscimento di invalidità civile da parte di INPS per ottenere l'attestato di esenzione devono recarsi agli sportelli territoriali Scelta e Revoca con il verbale che attesta l'invalidità o inviare il verbale tramite fax (0372 497396).
 

Per quanto riguarda la rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale, i medicinali si dividono in due classi:

  • Medicinali di Fascia A (medicinali essenziali e medicinali per malattie croniche) - Sono medicinali, a carico del SSN e quindi rimborsabili, impiegati per patologie gravi, croniche e acute. Sono inclusi nella Fascia A tutti i medicinali ritenuti essenziali per assicurare le cure previste nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria (LEA). 
  • Medicinali di Fascia C (medicinali non essenziali) - Sono medicinali a totale carico del paziente utilizzati per patologie di lieve entità, o considerate minori, che, quindi, non sono considerati “essenziali". Per quanto riguarda la rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale, i medicinali si dividono in due classi: